Autore: Roberto Di Molfetta

Capolavori dell’Arte – Il Ratto di Proserpina del Bernini

Capolavori dell'Arte - Il Ratto di Proserpina del Bernini

Il Ratto di Proserpina è un gruppo scultoreo realizzato da Gian Lorenzo Bernini, eseguito tra il 1621 e il 1622 ed esposto nella Galleria Borghese di Roma.

L’opera, in candido marmo di Carrara, fu eseguita tra il 1621 e il 1622 dallo scultore ventitreenne Gian Lorenzo Bernini, su commissione del cardinale-protettore Scipione Caffarelli-Borghese. Scipione Borghese, che iniziò a retribuire il giovane Bernini a partire dal giugno del 1621, avrebbe infine collocato l’opera ultimata nella propria villa fuori Porta Pinciana il 23 settembre dell’anno successivo.

Il soggetto è legato al tema del ciclo delle stagioni ed è tratto da un passo specifico delle Metamorfosi di Ovidio: «quando in un lampo Plutone la vide, se ne invaghì e la rapì». La giovane e bellissima Proserpina, figlia di Giove e Cerere (dea della fertilità e delle messi), fu notata da Plutone, il terribile Re degli Inferi, che, invaghitosi di lei, la rapì mentre raccoglieva fiori al lago di Pergusa presso Enna.

L’articolo ti Interessa ?   Leggi di Più

Vaccini: la Risposta a Enrico Mentana

Vaccini: la Risposta a Enrico Mentana

Vaccini, non è detta l’ultima parola. Riporto la lettera che Fabio Di Matteo ha scritto a Enrico Mentana dopo che quest’ultimo si era messo a fare apologia delle vaccinazioni sul suo profilo Facebook. In alcune parti ho omesso alcune parole per concentrare l’effetto di questo documento illuminante sui danni da vaccino

Gentile Dott. Mentana,
non permetto al Ministro di prendermi in giro, figuriamoci se lo permetto a Lei. Ecco i dati UFFICIALI che smentiscono ogni punto del suo post:

  • che i vaccini causino danni anche gravi lo hanno stabilito (solo in USA) 4.150 richieste di risarcimento con oltre 2.100 sentenze passate in giudicato, per oltre 3,7 MILIARDI di dollari di risarcimento.
    Sito ufficiale di riferimento – Dipartimento della Salute americano – Health Resources and Services Administration
  • che i vaccini causino autismo lo dichiara lo studio della GLAXO (produttore stesso dei vaccini).
    Sito di riferimento – Articolo de Il Fatto Quotidiano
  • che i vaccini causino autismo lo dichiara il foglietto illustrativo dello stesso vaccino del trivalente Tripedia
    Sito di riferimento – https://www.vaccineshoppe.com/assets/pdf/tripedia.pdf
    Lo traduca, Mentana, Lei che fa giornalismo e si informa da fonti ufficiali.
    E’ agghiacciante, sia nella lista di reazioni (che include ovviamente l’autismo e la MORTE DEL BAMBINO), che per le terrificanti considerazioni finali «siccome questi eventi avversi sono stati segnalati spontaneamente dalla popolazione, non sappiamo quanti siano», alla faccia dei test clinici d’obbligo secondo protocolli scientifici, studi in doppio cieco.
  • Lista di 137 studi che correlano vaccini e autismo: su PUBMED
  • i vaccini contengono formaldeide. Mi spiace doverla contraddire, ma la formaldeide c’è. Quanta sia in quantità sembra non sia dato saperlo.
    Lei dice che non c’è, così come lo dice l’articolo dell’ISS che nega in modo ASSOLUTO la presenza di formaldeide. Ne prendo uno a caso. L’esavalente Infanrix hexa. Il bugiardino ufficiale dice che non si deve somministrare agli allergici alla formaldeide, e che il medicinale “può” contenere formaldeide.
  • Lei, in quanto giornalista, dovrebbe chiedersi come mai questi della Glaxo dicono che «può contenere formaldeide». Lei dovrebbe chiedere loro, in qualità di giornalista di inchiesta (se lo fosse davvero): «ragazzi della Glaxo, il vostro prodotto, la contiene o non la contiene questa formaldeide, visto che dal 2016 è stata tolta da ogni prodotto domestico o alimentare in quanto CANCEROGENA CERTA?»
    Fonte sulla formaldeide come cancerogena:  National Cancer Institute
  • Lei, giornalista, afferma che il calo delle coperture vaccinali ha fatto tornare il morbillo.
    Il caso Mongolia (uno dei tanti) parla chiaro sulla non validità dell’immunità di gregge e del raggiungimento del 95% dei vaccinati: paese dichiarato infatti «morbillo free» dalla OMS nel 2014 e registra 50.000 casi di morbillo nel 2015-6 nonostante il 99,9% di copertura vaccinale.
    Fonte: Organizzazione Mondiale della Sanità
  • A tal proposito, Lei lo sa che la polio è data per eradicata dalla OMS?
    Lei lo sa che quest’anno ci sono stati più casi di polio dovuta al virus da vaccino (28 casi con 17 paralisi infantili), che casi di polio vera da virus selvaggio (6 casi con 0 paralisi infantili)?
    Lo sa che quando con il vaiolo, si è giunti a questo paradosso, si è smesso di vaccinare e la malattia è scomparsa per sempre?
  • La sicurezza dei vaccini che lei tanto decanta trova falle imponenti nei bugiardini stessi e nel sistema di applicazione dei vaccini che Lei e la Lorenzin ritenete «impeccabile». La sicurezza dell’esavalente non è stata MAI TESTATA su bambini di età superiore ai 36 mesi e oggi lo si vuole inoculare a bambini di età da 0 a 16 anni. Fonte bugiardino Infarin Hexa.
  • Trivalente e quadrivalente dichiarano che il vaccino NON DEVE ASSOLUTAMENTE essere inoculato in soggetti allergici ai composti.
    (Fonte: Agenzia Italiana del Farmaco)
  • Lei e la Lorenzin, avete previsto un piano di test pre-vaccinali sulle allergie a tutti i composti del vaccino, tra cui, ancora una volta, il cancerogeno formaldeide?Non mi sembra. Questo è una dimenticanza seria. Sembra che Lei abbia perso tempo a riscrivere in bella appunti che Le ha fornito qualcuno, e non abbia dedicato neanche il tempo di un caffé ad approfondire le evidenze scientifiche e le contraddizioni del decreto e della pratica vaccinale prevista dal governo (governo che afferma che non c’è alcuna emergenza tramite Gentiloni, e poi afferma il giorno dopo, tramite Lorenzin, che siamo in epidemia).
  • Lei lo sa che l’immunità generata dal vaccino del morbillo dura solo pochi anni, mentre quella derivata dall’acquisizione della malattia vera e propria, dura a vita? Lo sa che l’immunità da virus naturale genera anticorpi veri che possono essere passati dalla mamma ai figli tramite allattamento, mentre gli anticorpi farlocchi da vaccino, non vengono trasmessi in alcun modo? – (fonte OMS e PUBMED)
  • Lei lo sa che da foglietti illustrativi, i bambini vaccinati con MPR devono stare 6 settimane assolutamente lontani da qualsiasi soggetto debole, o donne gravide, poiché portatori del virus vivo e che devono stare lontano da tutti i bambini non ancora vaccinati? Perché questo decreto non prevede la quarantena per i bambini vaccinati che diventano pericolosi untori per 6 settimane? Secondo Lei, è una questione trascurabile?
    (Fonte dati Infanrix Hexa, Varivax, NIH, Pubmed)
  • Se l’alluminio non è nei vaccini, come Lei e ISS affermate, come mai il governo USA cita a più riprese la presenza di alluminio?
    Fonte: Centers for Disease Control
  • Lei, giornalista, ha chiesto al ministro come mai abbia dovuto mentire dicendo che i nostri vecchi si ammalano di tetano per mancanza di immunità di gregge, quando il tetano non si trasmette da uomo a uomo?
  • Lei, giornalista, ha chiesto al ministro come mai dice che l’obiettivo di questo decreto è «raggiungere il 95% di copertura per innescare l’effetto gregge», quando le vaccinazioni obbligatorie copriranno solo il 15,8% della popolazione (la popolazione 0-16 anni)?
    Il ministro ha risposto che «non ci sono i soldi per vaccinare tutti». Lei non si accorge che il ministro spende 1 miliardo di euro per portare il 90% di 16% al 95% del 16%? Se sa fare due conti, Lei, giornalista, può capire che passeremo dal 15,8% al 16,2%.
    Una grande presa per il sedere a spesa degli italiani.
  • Lei, giornalista, ha mai chiesto al ministro di radiare dall’albo fornitori del Ministero della Salute, l’azienda GLAXO, che si è resa colpevole di crimini contro l’umanità e di episodi di corruzione a livello GLOBALE (tra cui morte di 14 bambini per sperimentazione illecita di vaccini su bambini estratti da ceti poveri e falsificazione delle autorizzazioni dei genitori)?
    (Fonte: El Pais e ogni altro quotidiano mondiale)
  • Lei si chiede come mai Carlo Rienzi (del CODACONS) afferma che nel presente piano vaccinale sia stato scritto dall’80% da persone che sono stati o sono ancora in rapporti finanziari con le farmaceutiche?
  • Lei non si chiede come mai, esistono sentenze in Italia che certificano danni da vaccino, autismo compreso, da 20 anni a questa parte?
    (Una delle fonti: Repubblica)
  • Lei, non si chiede, come mai, l’Agenzia Italia del Farmaco – AIFA – abbia rilasciato i dati sulle reazioni avverse a seguito di un esposto al tribunale di Torino e non li abbia resi pubblici anno dopo anno sul proprio sito?«Anche perché questo documento è in realtà la replica dell’AIFA a una precisa e circostanziale richiesta della procura di Torino».
    (Fonte: CODACONS)Lei, non si chiede come mai, tali dati, abbiano sbugiardato Villani, Ricciardi, Piero Angela, Burioni e tutti i soldati del ministro che hanno affermato, con fare ossessivo, che le reazioni avverse erano 1 su 2 milioni, quando AIFA le porta a 21.500 circa in tre anni?
    (Fonti: CODACONSInformaSalus)

Fabio Di Matteo conclude, giustamente, nei confronti del giornalista:

L’articolo ti Interessa ?   Leggi di Più

“Povera Italia” – Il mio nuovo libro

"Povera Italia" - Il mio nuovo libro

Presento in questo articolo il mio nuovo libro, il saggio “Povera Italia”, con il testo descrittivo con cui l’ho pubblicato su Amazon.

Oggi abbiamo paura come italiani, di perdere il nostro futuro, ma anche i nostri diritti presenti. Crisi economica, immigrazione, crisi e crollo dei valori sociali, dubbi sul sistema capitalistico come sistema efficiente e moralmente sostenibile: abbiamo un difficile presente, che porta a delle sfide quasi impossibili nel futuro che ci attende.
Essere italiano oggi vuol dire in particolare non avere più le certezze di venti anni fa: posto fisso, pensione, famiglia, matrimonio, titolo di studio, tutto è stato spazzato via come certezza e deve essere ridiscusso come identità e come progetto.
In questo libro affronto proprio la crisi economica, di civiltà, del lavoro, sociale che mi fa dire sin dal titolo dell’opera “povera Italia”.
Povera, perché le classi medie vanno scomparendo e si allarga la forbice tra le elites ricche e potenti e la gente che sta in basso, sempre più povera e precaria in tutto ciò che è materiale.
Povera, perché affranta e addolorata da una crisi dei valori che sta facendo scomparire vecchi costumi e li sta sostituendo con un caos sociale che vede come unico baluardo di vita il sistema produttivo, capitalistico, consumistico e i suoi feticci di merci.
L’unica cosa che unisce oggi sta sempre più diventando il sistema economico, il sistema delle merci, il consumismo, come anticipava il compianto Pier Paolo Pasolini. Diego Fusaro, il giovane filosofo, piemontese, parla di mercificazione della vita.
In questa mercificazione, il ciclone dell’immigrazione selvaggia, senza regole, sta trasformando il profilo sociale delle città, creando molti problemi che la classe politica non sa o non vuole affrontare.
La vita quotidiana dell’italiano è diventata più stressante, angosciosa, meno serena. Sono sicuro che è difficile essere sereni, con un sistema mondo che sembra andare verso le follie dei terrorismi e della globalizzazione incontrollata, guidata solo dal finanzcapitalismo di cui parla il Prof. Luciano Gallino.
In questo libro parlo di vari aspetti del problema Italia, senza approfondirli tutti ma sicuramente seminando il giusto affinché possiate avere un quadro generale di quanto stia soffrendo il popolo che si informa liberamente, confronta, riflette, fa esperienza e comprende.
Il libro è un affresco della situazione, un saggio, non un manifesto politico: offro un quadro dei fatti, ma non le soluzioni.
Il problema politico di questi anni è che il neoliberalismo, la matrice ideologica che guida i programmi politici dei poteri forti, è una matrice ideologica che vuole proprio lo stato delle cose attuali, ed è calibrato per togliere a noi comuni cittadini le conquiste civili, del dopoguerra. Vi è una volontà, tutto non è casuale.
E’ proprio questo il dramma: manca la possibilità di attuare riforme, di dare una svolta vera allo stato delle cose, perché chi pilota il sistema non ha nessuna intenzione di cambiare lo stato delle cose, anzi se possibile, è ancora più radicale nel spingere il mondo in certe direzioni, con certe correnti politiche.

L’articolo ti Interessa ?   Leggi di Più

Capolavori dell’Arte – Busto del Salvatore del Bernini

Capolavori dell'Arte - Busto del Salvatore del Bernini

Il busto del Salvatore (Salvator Mundi) è l’ultima scultura di mano del genio del barocco Gian Lorenzo Bernini, eseguita nel 1679, quando l’artista aveva ormai ottant’anni, e da lui lasciata in testamento all’ amica e committente la regina Cristina di Svezia. Considerato perduto e “riscoperto” nel 2001, è attualmente conservato nella basilica di San Sebastiano fuori le mura a Roma.

Gesù Cristo, il Salvatore, è raffigurato «più grande del naturale» (103 cm) con la mano destra leggermente sollevata, come in atto di benedire. Bernini attribuiva particolare importanza a questo «divino simulacro» che egli chiamava il suo «beniamino», cui dedicò «tutti gli sforzi della sua cristiana pietà e dell’arte medesima». Dai contemporanei fu considerata un’opera straordinaria degno testamento dell’eccezionale carriera dell’artista.

L’articolo ti Interessa ?   Leggi di Più