Tag: editoria

Come pubblicare un ebook gratis – Consigli

come pubblicare un ebook

Come pubblicare un ebook gratis: il sito perfetto

Cercando come autore informazioni su come pubblicare un ebook online, mi sono imbattuto in un servizio, completamente gratuito, che permette la pubblicazione del vostro testo su molte piattaforme di libri, molto importanti, come Apple iTunes, Amazon o LaFeltrinelli.

Questo articolo è utile a conoscere il servizio, che vi permetterà, partendo da un vostro manoscritto o file su Microsoft Office, di vederle la vostra opera come ebook su parecchi siti Web di e-commerce librario molto importanti.[...]

L’articolo ti Interessa ?   Continua a leggere

Libro di Poesie – “Rinascere: poesie di un Uomo”

Libro-di-poesie-rinascere

Il mio nuovo libro di poesie, “Rinascere: Poesie di un Uomo“, è pubblicato da ieri negli store di Amazon in tutto il mondo. Una raccolta poetica, con una selezione della mia produzione di poesie più recente. E’ un libro di poesie, ma parla con il mio cuore ai sentimenti universali, degli affetti, del male di vivere, dell’amore per i propri cari e del legame che ci unisce alla vita e agli altri esseri umani.[...]

L’articolo ti Interessa ?   Continua a leggere

I libri: distinzione fra liseurs e lecteurs – Riflessioni

lettore

Da uno scritto di Renato Nisticò, Biblioteca Scuola Superiore di Pisa, riporto un passaggio:

[quote font_size="13" bgcolor="#f7f7f7"]Credo che le attività di promozione della lettura siano in gran parte rivolte a uno solo dei due diversi tipi di lettura di cui parlava Alfred Thibaudet nel suo libro Il lettore di romanzi. In esso il critico francese proponeva la distinzione fra liseurs (termine che potremmo tradurre con “leggenti”, coloro che leggono) e lecteurs (coloro che hanno un gusto, interpretano). Io credo e mi auspico che la lettura sia vista come un problema, una questione di rilevanza sociale solo nel secondo caso. Mi sembra di sentire subito le prime, pur sensate, obiezioni. Si dirà: se non ci si preoccupa prima di avere dei leggenti, come faremo ad avere dei lettori? È possibile che esistano dei lecteurs che non siano mai stati dei liseurs ?
Credo proprio di sì: infatti, come ho anticipato sopra, leggere non è un’attività legata necessariamente al libro, alla decodifica di messaggi scritti, ma riguarda più in generale l’interpretazione del mondo. Un lettore, se è tale, lo è già anche nel momento in cui passa nella fase intermedia della “leggenza”; la lettura infatti è più un modo del comportamento, un atteggiamento verso il mondo, che non una maggiore o minore confidenza con il libro. Ci sono molti lettori che ancora non leggono (ed è su di essi che bisogna agire); ma ci sono forse ancora più leggenti che non diventeranno mai dei lettori.[/quote][...]

L’articolo ti Interessa ?   Continua a leggere

Il servilismo imbarazzante del giornalismo italiano – Riflessioni

Il servilismo imbarazzante del giornalismo italiano

Sicuramente ci sono coloro, tra i giornalisti del nostro Paese, che hanno una forte componente etica ed ideale nel loro lavoro. Che vedono come sacro il rispetto di tutti quei valori che il giornalismo vorrebbe salvaguardare nel praticare l’informazione.

Ma l’esperienza di 40 anni di lettura, commento, confronto, studio (sono laureato in Scienze della Comunicazione e mi interesso di sociologia) di lavori giornalistici, mi hanno portato a pensare che ciò che è al di sopra di ogni altra cosa, per il nostro giornalismo è la linea politica ed economica dell’editore.[...]

L’articolo ti Interessa ?   Continua a leggere

L’approccio ai libri: una classificazione personale – Riflessioni

Approccio ai libri

Una mia riflessione di buon mattino mi porta a scrivere due righe sulla mia personale esperienza da lettore di libri che voglio condividere con voi.
Credo che leggere un libro sia sempre considerabile un atto meritevole di lode, per il semplice fatto che la lettura spinga maggiormente alla riflessione, all’introspezione, e per il tipo di spessore intellitivo e culturale spesso richiesto dalla maggior parte dei libri. Qualcuno ha detto “un uomo che legge ne vale due”.
Allo stesso tempo rifiuto l’idolatria del libro e della lettura. Perché ? A causa del fatto che non tutte i tipi di lettori hanno lo stesso approccio nel leggere un libro. Allora, abbiamo:[...]

L’articolo ti Interessa ?   Continua a leggere